Deroon DeroDero

Aiutate gli altri a ricordare i meravigliosi giochi creati per questo sistema!
Rispondi
Bestia di Seitan
Messaggi: 42
Iscritto il: mer nov 08, 2017 5:33 pm
Ha ringraziato: 0
È stato ringraziato: 0

Deroon DeroDero

Messaggio da Bestia di Seitan » ven nov 10, 2017 5:13 pm

Titolo: Deroon DeroDero
Genere: Puzzle game/Caduta
Produttore: Tecmo
Anno: 1995
Giocatori: 1-2
Immagine

Il mio primo contatto con questo misconosciuto puzzle game della Tecmo risale al tempo della sua pubblicazione, ormai più di venti anni fa. Era arrivato nella sala giochi che frequentavo ma non gli avevo prestato molta attenzione, mi era sembrato semplicemente il cugino dal nome indecifrabile e un po' sfigato di Puyo Puyo, e avevo commesso l'errore di non destinargli manco un gettone di prova. Ma all'apparenza non sembrava destare particolare interesse anche nel resto della clientela, visto che era sempre libero. Alcuni giorni dopo però, tornando in salagiochi, vidi un folto gruppo di ragazze attorno al cabinato. I più giovani devono sapere che all'epoca un capannello di ragazze attorno ad un cabinato poteva significare solo due cose: o era uscito un videogioco dedicato ad una delle boyband del momento, oppure dietro a quel muro di ragazze si nascondeva un puzzle game molto divertente. Per nostra fortuna a nessuno era venuto in mente di dedicare un videogioco a Take That o Backstreet Boys, così mi avvicinai per scoprire cosa avesse di particolare quel gioco per fare breccia nel cuore di dure giocatrici di Puzzle Bobble, Columns o Tetris. La prima cosa che venni a sapere è che i caratteri che componevano il titolo si pronunciavano Deroon DeroDero, almeno secondo una ragazzina che affermava di avere la bisnonna giapponese.

Immagine Immagine Immagine Immagine

Quando riuscii finalmente a sbirciare sullo schermo capii che il gameplay era ancora più scemo del nome, ma in fondo è forse questo che riesce a rendere il gioco piacevole e attuale ancora oggi, anche per i ragazzini ormai abituati a megaproduzioni come Destiny o For Honor. Come in Puyo Puyo abbiamo a che fare con dei pezzi formati da due blocchi colorati, con tanto di faccine da ebete, che scendono rapidamente verso il fondo dello schermo, sta a noi ruotarli e muoverli in modo da unire 4 o più blocchi dello stesso colore per farli scomparire e inondare lo schermo avversario di blocchi trasparenti per complicargli la vita, In base alle combo che riusciremo a creare.
A questo punto mi si potrebbe obiettare che questo gioco è identico a Puyo Puyo e allora tanto vale giocare l'originale. Si, ammetto che siamo quasi a livello di plagio, roba da fare concorrenza alle famose beghe legali riguardanti Katakis/R-Type, ma qualcosa di originale lo ha anche Deroon Dero Dero, un particolare non da poco. Infatti, una volta creata una combinazione, i blocchi rimanenti non si limitano a cadere e riiempire eventuali spazi vuoti, ma si allungano per cercare eventuali blocchi dello stesso colore. Questo può dare vita a combo spettacolari, in grado di ribaltare completamente situazioni drammatiche e partite ormai date per perse, anche perchè allungandosi i blocchi ripuliscono lo schermo da quelli trasparenti. In definitiva un puzzle game poco conosciuto dal grande pubblico, nonostante sia stato convertito per Sega Saturn e Sony PlayStation(in occidente è conosciuto come Tecmo Stackers), ma uno dei migliori mai creati.

Rispondi